Japanese bun

Per la serie pettinature facili che non crollano (serie che inizierà ORA), il Japanese bun.
Altrimenti detto banalmente Chignon giapponese, può essere fatto con uno stick pieno di fronzoli o con una banale matita, perciò si presta tanto all’Università quanto ad occasioni più formali.
BUN
I semplici step sono:
1) raccogliere i capelli in una coda (senza legarli) all’altezza desiderata.
2) con il gioco di polso di cui alla foto fare un anello con la coda e arrotolare la coda intorno alla base.
3) aprire l’anello in modo da mettere al centro la base con i capelli di cui al punto due.
4) infilzare il tutto facendo passare la penna/matita etc sopra l’anello e sotto l’accrocchetto centrale (vedi foto).
Il risultato è super stabile, l’unica effettiva difficoltà è imparare quanto tirare i capelli (se è  troppo mollo la matita cade).

DSC_0061def

Elisa Yoshitake

Annunci

Un pensiero su “Japanese bun

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...