Faccia da culo: la mia esperienza

Non vi spaventate, non mi sono spalmata un culo in faccia.

Nella mia vena  da “topo da laboratorio” ho deciso di tentare un’altra delle maschere naturali  amate dalle nostre blogger, oggi vi parlo di Cliomakeup e di una delle sue ricette a base di albume.

Il titolo è una diretta citazione di mia madre che non appena mi ha visto ha detto ridendo: odori di culo.Eh già, l’amore materno.

mothers-day-funny-meme-2015-2

Innanzitutto sfatiamo il mito: non è vero che l’uovo è inodore, ve lo garantisco.Diciamo che è sicuramente meglio l’albume del tuorlo ma l’odore resterà nell’aria finché terrete questa adorabile maschera addosso.

Nel frattempo, preparatevi ad un Halloween anticipato.Vi avverto.

Schermata-2014-11-18-alle-16.14.27INGREDIENTI:

-Un albume

-Carta igienica

-Un pennello

-Un limone (facoltativo)

REALIZZAZIONE:

Se anche voi eravate delle piccole amanti di Art Attack il procedimento vi ricorderà Giovanni Muciaccia e e i mille attacchi d’arte a base di colla vinilica e carta igienica.Ecco, immaginate questa scultura sulla vostra faccia.

hqdefault

1. Separate il bianco dal rosso dell’uovo e mettetelo in una ciotola.Montatelo fino a che non diventerà un po’ più schiumoso, non a neve, semplicemente deve diventare possibile stenderlo con un pennello, ve ne accorgerete facilmente.

2.Stendete l’albume montato sul viso e attaccate la carta igienica con il metodo Art Attack, quindi prima mettete la carta e poi rispennellate nuovamente sopra il composto.

3. Aspettate che il tutto si solidifichi finché la vostra espressione facciale non sarà che un unico rigidissimo ghigno.Circa 20-30 minuti ,ma quello dipenderà molto da quanto albume + carta avrete usato.

4.Togliete la maschera solidificata come se fosse una maschera peel off, state attente che non tutta verrà via subito se non si è ben solidificata e rimarrete con i caccoletti di carta igienica per tutto il viso.Un po’ come quando da piccole vi versavate la Vinavil sulle dita per poi staccarla.

11350070_10205582176147234_1505909891_n

*Step facoltattivo: prima di stendere l’albume mettete del limone sulle zone più grasse della vostra pelle come la zona-T per detergere più a fondo.

OBBIETTIVO: 

Nutrire e purificare la pelle.

OPINIONI:

Devo dire che ero molto scettica in partenza, in primis perché non sono un’ amante delle uova e l’idea di spalmarmele in faccia mi ispirava quanto un piatto di formiche.Superato il grande scoglio consistenza dell’albume e la parte per cui ero terrorizzata di staccarmi la “pelle di pesca” (cosa che grazie al cielo non è successa) sono rimasta davvero soddisfatta del risultato. Sento la pelle fresca e pulita ma anche leggermente nutrita, il giusto per chi ha una pelle normale/grassa. Non la consiglierei alle pelli particolarmente secche perché non fa un grande lavoro per nutrire la pelle, ma se cercate una maschera lievemente purificante che non asciughi troppo la pelle è decisamente adatta anche a voi.

La ricetta è tratta da questo video di Cliomakeup che mi è letteralmente balzato nella home del suo sito e ahimè non sono riuscita a resistere.

Fatemi sapere se avete provato questa ricetta, che ne pensate e se vi possono interessare altri test su me medesima o nuovi topi da laboratorio per le ricette più famose.

Buona fortuna con l’intruglio,

Gaia Ravazzi

Annunci

2 pensieri su “Faccia da culo: la mia esperienza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...