5 cose che non vi dicono sul DIY

Con DIY ovvero Do It Yourself si intende la modifica, la riparazione o il cambiamento di qualcosa realizzato senza l’aiuto di un professionista ovvero quello che noi italiani barbari -per qualche strano e inspiegabile motivo l’italiano è fuori moda tra gli italiani- chiamiamo FAI DA TE o, più comunemente, se siete stati anche voi bambini degli anni ’90: un ATTACCO D’ARTE.

download

Quello che però non vi dicono dei nostri amatissimi attacchi d’arte è che non è oro tutto quello che luccica e adesso vi dirò le 5 cose che non vi dicono sul fai-da-te. Preparatevi ad una lista di ovvietà.

1.Non è sempre economico come sembra
Uno dei grandi pregi del sistemarsi le cose da soli è il prezzo.Possiamo rimodernare magliette, fare dei meravigliosi shorts (un ottimo esempio sono questi realizzati da Indaco&Cannella) e tutto ripescando oggetti dai meandri di casa nostra.Quello che non vi dicono però è che vi farete prendere la mano (ve o assicuro) e a quel punto li spenderete comunque per ottenere qualcosa di strafigo o perché la vostra youtuber preferita usa PROPRIO QUELLA COLLA.

maxresdefault

2. Se non siete capaci, non siete capaci
Una cosa NECESSARIA che a volte dimentichiamo per capire il DIY è che la manualità è essenziale.Se siete ciompette non potete realizzare qualcosa di improponibile al primo tentativo, come tutte le cose c’è bisogno di un po’ di pratica e fidatevi, i tutorial mentono (tranne i miei hehe).
Quindi andateci piano, partite da qualcosa di semplice seguendo la filosofia Rome wasn’t built in a day e fate dei piccoli passetti.Da regina delle ciompette vi posso dire che c’è speranza ma non provate a realizzare un abito da sposa se non sapete nemmeno come si tiene in mano un ago.

Art+attack+exp+vs+real+truestoryjpg_2b6863_4502497

3.Il risultato non è sempre qualcosa di mostrabile agli altri
Eh già.Ancora ricordo un mio tentativo per realizzare una ciotola con le foglie autunnali, abbondai di colla e divenne una cosa davvero improponibile, tipo una cuffia in silicone da piscina. Ecco. Può succedere, è normalissimo e non dovete abbattervi, cambiate solamente attacco d’arte.

e65d0a7b2f61e7ea0663e9755d445c86  a6a7461a4741b01f0c2bc05c8130b3ca

4.Il risultato seppur ottimo non sarà mai come un prodotto industriale
Anche il risultato più perfetto non è simmetrico come quello realizzato da una macchina perciò non anelate alla perfezione.Il bello di creare qualcosa con le vostre mani è proprio l’unicità del prodotto. Creerete un oggetto solo vostro o magari da regalare che sarà davvero speciale per cui è inutile fossilizzarsi sulla perlina di destra leggermente spostata, nessuno lo noterà!

5.Divertitevi
Una delle mie parti preferite è la ricerca.Quando trovo un tutorial che voglio ricreare scrivo su Pinterest cosa mi interessa e trascorro ore e ora a cercare di personalizzare la mia variante.Se anche voi siete delle chiusine appassionate di cose luccicanti o qualsiasi cosa che vi faccia fare WOW provateci.Dico sul serio.E’ un hobby come un altro ma se fatto ogni tanto è gratificante, specialmente quando salverete la situazione con uno dei trucchi che avete imparato facendo le Fashion-Scout.

Immagine

(Sì, sono matta, invento parole nuove trash e inquietanti).

Se vi interessa condividiamo anche noi spunti interessanti su Pinterest su come distruggere e rinnovare al tempo stesso tutto ciò che possedete.

Per oggi è tutto chicas,

Ci sentiamo alle prossime stronzate (perdonate il francesismo) delle 18.

11638033_10205709908460462_1845598656_n

Gaia Ravazzi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...