Paurissima di perdere i capelli cit

Da qualche tempo a questa parte ho notato che l’argomento caduta dei capelli è diventato un vero tormentone tra le ragazze/donne, sia come argomento di discussione tra amiche, sia in rete dove i forum sono intasati e pullulano siti pseudo-medici che propinano spiegazioni e rimedi.

Lo spunto per questo articolo, in particolare, me lo ha dato un post sul forum del sito di Clio:

paurissima perdere capelli

foto-link al forum

In linea di massima tutte sappiamo che è fisiologico perdere capelli durante il cambio si stagione, ma molte ragazze notano che il fenomeno non smette di manifestarsi durante il resto dell’anno, e la quantità di capelli persi fa temere di rimanere presto pelate.

Poiché una sottile ansietta al riguardo ha colpito anche me, ho cercato informazioni attendibili a rigurado.

Fonte n°1:

Eucerin (link per leggere tutta la pagina, qui ho fatto un sunto)

MITI COMUNI SULL’ASSOTTIGLIAMENTO DEI CAPELLI:

Fra i concetti sbagliati più diffusi sull’assottigliamento e la perdita dei capelli ci sono i seguenti:

  • Massaggiare il cuoio capelluto con olii naturali aiuta a combattere la perdita dei capelli.
  • Radere i capelli li rinforza quando crescono di nuovo.
  • Stare a testa in giù favorisce la crescita dei capelli.
  • Ci sono “cure miracolose” che possono stimolare la ricrescita dei capelli.

Non ci sono prove che dimostrino che queste affermazioni siano vere.

CHE COSA SONO I CAPELLI SOTTILI E LA PERDITA DI CAPELLI?

Se la crescita attiva dei capelli o la fase di anagen si riducono, i follicoli piliferi producono capelli più piccoli, più sottili e meno visibili, e questo ne causa l’assottigliamento. Se questa fase di anagen si ferma completamente, i follicoli piliferi interessati smettono di produrre nuovi capelli – provocandone la perdita.

E’ più probabile che le donne soffrano di assottigliamento dei capelli, mentre è più probabile che i capelli degli uomini si diradino, che si stempino o che diventino completamente calvi.

Fonte 2:

Istituto svizzero Dermes (link per leggere l’articolo completo, e senza i miei commenti):
Sfortunatamente molte donne sottovalutano i “campanelli d’allarme” che preannunciano una caduta di capelli anormale e si affidano a rimedi “fai da te”, prodotti commerciali o pessime lozioni per capelli, che spesso peggiorano il delicato equilibrio del cuoio capelluto.

Tecnicamente si indica una caduta anormale dei capelli (senza la comparsa di aree glabre), causata da un evento stressante psichico o fisico, con il termine di telogen effluvio (o effluvium). Si tratta di un fenomeno che colpisce prevalentemente la donna e consiste in un aumento temporaneo del numero di capelli che cadono al termine della fase di crescita.
La caduta interessa tutto il cuoio capelluto, comprese le parti laterali e posteriori della testa. I capelli che cadono ricrescono quando il fenomeno di effluvio ha termine e quindi non vengono persi in maniera definitiva; ma se la caduta è significativa può provocare capelli visibilmente diradati. Esiste anche un telogen effluvio stagionale che si manifesta come aumento della caduta di capelli in primavera e autunno.

Caduta capelli donne: cause scatenanti

Comunemente si tende a credere che la quantità di capelli che cadono sia il principale parametro per valutare la salute della capigliatura. In realtà ciò che conta è la qualità della ricrescita dei capelli. Se la nostra capigliatura mantiene una massa e una qualità pressoché costanti nel tempo, non bisogna preoccuparsi della quantità di capelli che vediamo cadere durante i lavaggi o restare attaccati al pettine, perché significa che i capelli persi vengono rimpiazzati dalla crescita di nuovi capelli.

Se così non è significa che c’è un problema di salute del capello le cui cause possono essere varie:

  • Febbre
  • Post parto
  • Alimentazione carente (le diete di Facebook, ecco lasciatele stare)
  • Diete drastiche (vedi sopra)
  • Influenza dello stato della tiroide
  • Interventi chirurgici ed anestesie
  • Stress psicologici, ansia acuta, depressione

Fonte 3:

Per quanto riguarda l’aspetto prettamente medico della questione, pare che per noi donne si tratti di un problema endocrinologico, per cui spesso ci si rivolge al ginecologo (questo, ammetto, non lo sapevo).

“Oltre alla caduta degli estrogeni che spesso si ha in condizioni di forte dimagramento e di amenorrea (prolungata assenza delle mestruazioni) si riconoscono come condizioni più frequenti i disturbi tiroidei e gli iperandrogenismi.” Studio medico Dott. Filiberto di Prospero, specialista in Ginecologia e Ostetricia, Endocrinologia e Metabolismo (altro link, lui spiega mooolto meglio di me).

Perciò bando agli allarmismi, che generano stress, che genera ansia acuta, che causa la caduta dei capelli.

Elisa Yoshitake

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...