Alla scoperta dei British Department Stores

Lo Shopping mall è per definizione il tipo più diffuso di store americano e la parola stessa “mall” fa parte dello slang statunitense. Più sottile e ampio è, invece, il termine utilizzato dagli inglesi , per cui lo shopping mall viene emulato alla latina in qualcosa di molto più elaborato e complesso del semplice centro commerciale americano. La definizione inglese sta infatti ad indicare un punto vendita al dettaglio di grandi dimensioni, spesso non suddiviso per negozi ma in spazi allocati sulla superficie, separati ma aperti tutti su una stessa facciata. Ecco i quattro department store immancabili da aggiungere alla vostra lista di cose da vedere a Londra.

1.Harrods

Partiamo dal più famoso, Harrods. Chi di noi non ha in mente l’orsetto di peluche vestito da poliziotto inglese o con la giacca rossa e fantasia scozzese a quadri? Harrods è icona dello stile inglese, il magazzino di lusso incarna rigorosamente l’eleganza e la semplicità tipiche della moda del Regno Unito. Con un area di 93000 metri quadrati , i 300 reparti sono collegati tra i 7 piani attraverso 46 ascensori. L’arredamento interno è ispirato all antico Egitto e l’esterno ricoperto di luci, l’entrata sul quartiere più bello di Londra , South Kensington. Dalle marche di altissima moda alla cancelleria raffinata del seminterrato al reparto alimentari del piano terra, il negozio è fatto per soddisfare ogni esigenza.Da non perdere il reparto tè e la caffetteria stile europeo prima di riprendere fiato per affrontare il resto del tour.

Mentre aspettate  di essere accomodati nell’esclusivo ristorante The Georgian potrete godere della vista mozzafiato del Terrace Bar affacciato  su Knightsbridge oppure fare un salto al reparto massaggi del quinto piano.Ah, e se per caso voleste vedere come sono fatti i bagni, la vostra curiosità verrà soddisfatta per appena 1 pound a ingresso, perfino il bagno di Harrods è très chic.

12277316_10208379132935198_90734113_n.jpg

2.Selfridges

Immancabile nella lista dei brand, Selfridges è il paradiso di ogni donna.I sorrisi delle hostess all’entrata, accomodarsi sui tappeti di velluto rossi nella sala delle scarpe perdendosi  tra Louboutin e Alexander McQueen per poi uscire dal palazzo con in mano l’iconica bustina gialla e nera.Selfridges è l’alternativa più accessibile a Harrods e il suo concorrente più temuto. Fondata dall’americano Harry Selfridges , il punto principale della catena di negozi si trova su Oxford street, ed è secondo solo ad Harrods per estensione. Il fondatore ha puntato alla visibilità dei prodotti utilizzando un’originale campagna marketing e l’attenzione rivolta al cliente, i negozi, infatti, vantano un personale tra i più attenti e professionali per rendere il tour di shopping  assolutamente piacevole.

Famosi per capi di abbigliamento e accessori , le marche presenti nel negozio variano dall’alta moda allo stile casual di brand più giovani.

Meraviglioso il piano dedicato alle scarpe merita certamente una visita, ma attenzione a non perdervi, è appositamente costruito a forma di labirinto.

12226296_10208379132975199_1288871419_n.jpg

3.Debenhams

Vicino parente dei precedenti due, eppure un mix di entrambi. Con marche e prezzi più convenienti di quelli di Selfridges , la grande catena di distribuzione inglese racchiude in sé qualsiasi prodotto stiate cercando.Il dipartimento di vendita offre una grande varietà di accessori per l’arredamento, mobili , stoviglie e tessuti  per arrivare ai più classici indumenti e cosmetici.

L’imitazione più vicina potrebbe essere il Corte Inglés spagnolo, ma certamente la sua versione inglese lo supera in raffinatezza e qualità dei prodotti. Splendido l’edificio su Oxford Street, le 18,0000 piastrelle in alluminio di cui è ricoperto si muovono seguendo il vento come uno specchio d’acqua e regalando luminosità surreale all’intera struttura.

12273008_10208379133295207_149604929_n.jpg 

4.Fortnum and Mason

Impossibile ed estremamente riduttivo definirlo come negozio di alimenti, Fortnum and Mason rientra perfettamente nella descrizione del department store inglese andando al di là della definizione stessa. Nato nel 1770 come emporio della regina, il negozio è oggi noto  fornitore di prodotti alimentari di qualità, celebre soprattutto il simbolo più tipico del Regno Unito, il tè. Il palazzo situato nel cuore di Myfair  racchiude all interno dei 5 piani una grande varietà di rivenditori alimentari e numerosi ristoranti, rifornito di cibi esotici, caviale, foie gras e vini provenienti da tutto il mondo.

La qualità dei prodotti è indiscutibile essendo il negozio abituato a soddisfare le richieste del palazzo reale, se siete indecisi su quale ricordo portare a casa dal vostro soggiorno inglese, l’assortitissima varietà di tè presenti è quello di cui avete bisogno.

12248785_10208379133415210_1624701715_n.jpg

Benedetta Di Prospero

 

 

Annunci

Un pensiero su “Alla scoperta dei British Department Stores

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...