Un’alternativa al cliché: città europee da visitare, subito.

“Finiti gli esami, viaggetto?”

Se siete amanti dei viaggi, se aspettate con ansia le due ore da trascorrere in aeroporto in attesa del volo, se avete il check in nel sangue e il jet lag come amico, o se semplicemente avete voglia di staccare per un po’ dalla routine e vi siete stancate di sentirvi riproporre le solite classiche mete, ecco qui una possibile soluzione.

Vi propongo una lista di alcune città europee, alcune conosciute, altre un po’ meno, che a prima vista verrebbero subito scartate, come se non potessero offrirci nulla di interessante.

#1 SINTRA, Portogallo1 SINTRA

Paesino situato nel distretto di Lisbona, nella regione storica dell’Estremadura, Sintra è un luogo incantevole, immerso nel verde e nelle alture. Nella lista dei patrimoni dell’umanità dal 1995, era apprezzato già nell’800 da vari artisti che ne facevano meta costante, come Hans Christian Andersen e Lord Byron. Il maggior luogo d’interesse è il Palàcio Nacional da Pena, una delle 7 meraviglie del Portogallo, arabeggiante ma ricco di dettagli barocchi e gotici, che si impone nel paesaggio circostante con maestosità e fierezza.

#2 BRUGES, Belgio2 BRUGES .jpg

Bruges non è solo il capoluogo delle Fiandre Occidentali, ma anche una delle città più squisite del Belgio grazie alla sua storia e alla sua delicatezza che la rendono un vero e proprio bijoux. Particolarità: è circondata da canali, la sua architettura medievale è ancora intatta e domina lo skyline, ha un mercato bellissimo, si mangia bene e anch’essa è patrimonio dell’umanità.

#3 DRESDA, Germania3 DRESDA .jpg

Centro d’arte di rilevanza internazionale, Dresda è una città dai mille musei, teatri e monumenti. Suggestiva e piena di vita anche grazie ai ritrovi universitari, offre al turista curioso ed esigente tutto quello che può immaginare. Nonostante i bombardamenti del 1945, è stata completamente ricostruita e il suo stile barocco è fortunatamente rimasto intatto. Una delle principali attrazioni è la Gemaldegalerie Alte Meister (Pinacoteca dei Maestri Antichi), uno dei più importanti musei d’Europa.

#4 HIGHLANDS, Scozia55163435-2a98-4243-92df-586b18e4e005.jpg

Le Highlands sono la regione montuosa della Scozia, una delle regioni più belle e mozzafiato di tutta Europa. Se vi piace girare in macchina o in treno, questa è la meta perfetta: paesaggi incontrastati, completamente verdi, cieli tersi, laghi leggendari (cfr Lochness), antichi castelli. Le storie e i miti riguardanti queste terre sono numerosi e ammirare dei paesaggi del genere con in mano un interessante guida alla cultura gaelica e celtica sarebbe il massimo. Alcune mete consigliate: Eilean Donan, Glencoe, Duncansby Head.

#5 MENTONE, Franciadcd1aab1-4687-4790-ab6a-23674ec10a20.jpg

Mentone è un paese di appena 30.000 abitanti, situato tra le regioni delle Alpi e della Costa Azzurra. Cosa vedere? Potrei iniziare ad elencarvi i vari monumenti, la cattedrale, il cimitero… ma la cosa veramente assurda di questo posto sono i colori: i colori delle strade, dei palazzi, ma soprattutto i colori del meraviglioso ed unico mercato che caratterizza questa cittadina tra mare e montagna. A partire dai “puzzolentissimi” formaggi fino ad arrivare alla ricercata bigiotteria, il mercato di Mentone non vi potrà mai deludere. Qualcosa da non perdere.

#6 TRIESTE, Italia54d41786-09c1-4541-ad33-63cc32666f0b.jpg

La domanda sorge spontanea: tra tutte le meraviglie che abbiamo in Italia, perché proprio Trieste? Innanzitutto mi sembra piuttosto chiaro che ciò che accomuna queste mete da me scelte è l’acqua, e Trieste in questo è quasi imbattibile: il suo porto, infatti, è il più grande d’Italia e uno dei più importanti d’Europa, non solo per ampiezza ma anche per il sensazionale calibro emozionale, perché il porto di Trieste è bello. Sì, e insieme alla salsedine, dona all’aria triestina un senso di malinconia speciale, che nessuno che ci sia stato si è mai dimenticato. Lo conferma Joyce, che di Trieste afferma d’averci lasciato l’anima.

#7 ISLANDAd1dc8beb-3755-43d8-a832-a895dea95836.jpg

Se siete freddolosi, lasciate stare. Qui si resiste al freddo per un unico motivo: ammirare la magnificenza dei paesaggi islandesi, caratterizzati dalla potenza del vento fusa a quella dell’acqua, la cui unione crea scenari pazzeschi, come quello del Gullfoss o del Golden Circle. Cascate, pianure incontrastate, geyser e, ovviamente, l’aurora boreale. Cos’altro aggiungere?

#8 CESKY KRUMLOV, Repubblica Ceca

59c36344-9973-46cd-92c1-57b0e5bf0f41

Città conosciuta per l’architettura del centro storico e del castello, Cesky Krumlov è quel tipo di posto che va girato a piedi. A partire dalle stradine fino ad arrivare alle case, al castello e ai luoghi d’incontro, tutto è caratteristico. La meta principale è il castello, medievale in stile gotico-barocco, che offre una delle migliori viste sulla città (che forse dall’alto risulta ancora più bella). Di altrettanta importanza è il centro storico, patrimonio dell’umanità anch’esso, sul quale si affacciano deliziose case barocche, e nel quale potrete trovare dei piccoli ristoranti in cui gustare delle zuppe…

#9 BERGEN, Norvegiac9d91465-8343-476c-81c9-4950f8a36d99.jpg

La particolarità di Bergen è il fatto che sia delimitata completamente dai fiordi. Aggiungeteci l’insolita vivacità di colori dei suoi edifici, il mare piatto su cui si rispecchia, il freddo avvolgente ed ecco l’atmosfera che cerchiamo. In questo caso, “cosa vedere” non è la domanda giusta, infatti Bergen è una di quelle città che vanno gustate con gli occhi, vivendoci qualche giorno, approfittando dell’aria tagliente e dei paesaggi suggestivi, passeggiando non solo fra le sue strade ma anche fuori città, apprezzando in questo modo la bellezza dei fiordi norvegesi.

#10 ASTURIE, Spagna b1ad40b0-b0ac-4c98-a3a2-b65188296fe4.jpg

Il Principato delle Asturie è una comunità autonoma nel nord della Spagna, della cui esistenza noi viaggiatori spesso ci dimentichiamo, focalizzandoci solo sull’Andalusia e sulla Catalogna. Eppure, incredibile ma vero, anche il nord della Spagna ha il suo fascino. Prendendo ad esempio un ipotetico itinerario da LLanes a Oviedo, gli scenari, il cibo e la compagnia a cui andremmo incontro sarebbero ottimi. Vedremmo posti come Playa Torimbia, Playa de Gulpiyuri e, da non dimenticare, la bellezza incontaminata dell’oceano.

Con la speranza che almeno una delle mete da me proposte vi abbia incuriosito, vi auguro buona prenotazione, e che la Lonely Planet sia con voi!

Claudia Castaldo

Claudia Castaldo

 

Annunci
Pubblicato in: Moda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...