Review Toleriane Teint Mineral

Ogni volta che provo un nuovo fondotinta mi piace confrontare i pro e i contro
personalmente riscontrati con quelli “pescati in rete”. Questa volta però è stato praticamente impossibile, perché digitando “Toleriane Teint Mineral” su Google ho trovato tanti post sulla vecchia versione del prodotto ma quasi nulla su quella nuova.

Così ho sentito il dovere morale di scrivere una review.

NOME: Toleriane Teint Mineraltoleriane-teint-mineral-nuovo-1.png

MARCA: La Roche-Posay

PREZZO: € 21,50

QUANTITÀ: 9,5 grammi

DESCRIZIONE:
Cos’è: Toleriane Teint Mineral è un fondotinta correttore compatto con pigmenti 100% minerali e SPF 25, disponibile in quattro colori.

Qualcosa è cambiato: Nel 2015 La Roche-Posay ha deciso di rinnovare il packaging e la formula del prodotto aggiungendo la perlite, un attivo anti lucidità molto efficace.

Continua a leggere

Annunci

All I want for Christmas is un trucco che non cola

Di idee e tutorial di makeup natalizi è pieno il web, perciò nel proporvi il nostro abbiamo deciso di:

  • Fare un trucco effettivamente proponibile al concilio dei parenti riuniti.
  • Realizzare un trucco che resti lì dov’è così com’è.

La nostra modella ha una vaga somiglianza con Katherine Heigl, perciò ho deciso di prendere spunto dai suoi look:

E questo è quanto venuto fuori:

Il trucco in sé è molto semplice: base omogenea, rossetto rosa scuro ed eye liner, il punto forte è nella durata extra.

Base: il punto debole è senz’altro il fenomeno lucidità che DSC_0383inderogabilmente affligge la zona T, per evitare ciò è cosa buona e giusta utilizzare un primer potente (io ho usato Pore professional di Benefit) mischiato ad un fondotinta liquido adatto al tipo di pelle. Nulla vieta di applicarlo prima, in tal caso però bisogna fare attenzione a che sia uniformemente distribuito e ben applicato altrimenti potrebbe squamarsi durante la serata e nessuno vuole questo.

Continua a leggere

Classy makeup: Natalie Portman docet

Alzi la mano chi (se esiste) non ha mai invidiato il trucco elegante ma semplice di Natalie Portman (o di Keira Knightley, ma lei mi sta antipatica, perciò dirò Natalie Portman).dettaglio-trucco-occhi-natalie-portman.jpg

Pioniera in materia di less is more, raramente la abbiamo vista discostarsi dal suo cavallo di battaglia: un trucco magnetico ma estremamente semplice. Il genere di make up che non fa dire “che bel trucco” ma “che bella ragazza!”
Insomma ci siamo capite: nulla a che vedere con i mascheroni da circo di alcune audaci celebrities.

yi1.jpgnicki-minaj.jpg

Tutto questo per dire che ho provato a ricreare lo stesso look sulla nostra modella, e questo è il risultato:

DSC_0452.jpg

Bellina, no?

Il punto chiave di questo look è definire senza scolpire i lineamenti, sottolineare lo sguardo senza appesantirlo.

Si tratta del classico esempio di trucco che va bene in qualsiasi occasione, elegante ma semplice, devo però avvertirvi: non dovete essere di fretta, la cura dei dettagli è tutto.

DSC_0218.jpg

Base: Continua a leggere

Trucco d’effetto per ragazze dai colori chiari

Una delle modelle del nostro ultimo set fotografico ha degli splendidi colori nordici, perciò ho colto l’occasione per fare un trucco che metta in risalto la bellezza dei colori chiari (tutorial che per ovvi motivi non potevo fare su di me).

Questo è quanto venuto fuori:

DSC_0099

BASE: Le pelli chiare tendono ad essere soggette ad arrossamenti e screpolature, perciò la regola aurea è idratare e lenire con prodotti adeguati. Per quanto riguarda il make up è bene usare un correttore verde (sì, avete letto bene) prima del fondotinta, se il rossore è particolarmente evidente.

930271503_100000stickouvertvert_1 come-fare-un-correttore-verde-per-coprire-i-brufoli_e7b2b749432e9b262146606b0ecdb972

Dopo aver applicato il correttore lì dove serve, è bene applicare il fondotinta ed in seguito illuminante, questo per scongiurare l’effetto stanchezza.

Per il trucco su Ambra ho usato la penna da contouring di Sephora, con avarizia dal lato più scuro, e generosità per quanto riguarda l’illuminante.

matita contouringDSC_0108

Ho poi abbondato con il blush, usando un rosa chiaro molto bambolina ed un pennello a ventaglio.

estee lauder tender blush rose nuance

Estée Lauder Tender Blush Rose Nuance

pennello ventaglio

DSC_0122

OCCHI: applicata la base, ho dato tridimensionalità applicando un color nocciola/oro dove la palpebra mobile diventa fissa (il cosiddetto cut crease) e sfumandolo verso l’esterno.

DSC_0138

Ochhi chiari e lenti chiare forse è un abbinamento troppo drammatico per la vita reale però in foto viene bene, no?

Nel caso specifico ho usato Creme Brulée dalla Chocolate Bar, ma chiaramente colori equivalenti vanno ugualmente benissimo.

secondo in terza fila

secondo in terza fila

Nonostante sia convinzione comune che per far risaltare gli occhi chiari occorra usare ombretti dello stesso colore, questo non è vero: per lo scopo sono molto più efficaci i colori caldi sui toni del bronzo.

DSC_0129DSC_0123

SOPRACCIGLIA: Usando in famoso kit salvavita della Essence (segue foto), ho infoltito le sopracciglia, aumentandone il volume: un piccolo passaggio che conferisce magnetismo allo sguardo.

02 natural blonde (in realtà il marroncino è più chiaro di come sembra)

02 natural blonde (in realtà il marroncino è più chiaro di come sembra)

LABBRA: per Ambra ho scelto matita e rossetto rosa chiaro, ripassato con un filo di gloss. Nulla toglie, però che con un trucco tutto sommato leggero non si possa osare con un rossetto bold!

DSC_0095

Spero che il risultato sia stato di vostro gradimento, alla prossima!

Elisa Yoshitake

Modella: Ambra Agota
Fotografa: Gaia Ravazzi
Truccatrice: Elisa Yoshitake

Trick or Treat

Signore e signori, Halloween è alle porte. Lo so che non ve ne eravate accorte, ma è così. Arrivano i pipistrelli, le ragnatele finte, i dolcetti… e i costumi. Già, i costumi. Quegli outfit che ogni anno progetto di studiare a puntino con settimane di anticipo, trovando idee originali e divertenti, e che finisco sempre per arrangiare con un cappellaccio da strega o un paio di corna di plastica. Siccome sono profondamente buona e SO che fra voi ci sono tante ritardatarie come me, eccovi qua sotto alcuni dei tutorial a tema horror che mi hanno più colpito e che quest’anno riuscirò a replicare (continuo a ripetermelo per convincermene). Ce n’è per tutti i gusti, quindi sbizzarritevi e diventate, per una volta, le più brutte della festa!

Zombie Boy, by MrDanielMakeup

Che MrDanielMakeup fosse bravo si sapeva, ma qui ha messo ulteriormente in mostra le sue doti artistiche: per riprodurre questo make-up non serve nessun prodotto introvabile e costosissimo, ma sicuramente una buona dose di pazienza e manualità.

Gouged out eye, by Makeup Delight

Che ci faccio con con una calza, del colorante alimentare e della colla per ciglia finte? Ovvio, un costume terrifichevole!

Strega dei corvi, by MissCreamyCreamy

Questo trucco è una figata, punto. E non ci vuole una manualità particolarmente eccelsa, il che mi rende felice alla sola idea di realizzarlo.

White nun (AHS: Asylum), by Michelle Phan

Questo è davvero, davvero semplice, anche se sicuramente d’effetto: l’unico ostacolo che potreste incontrare è la spesa per comprare la base bianco gesso, ma per il resto è una passeggiata.

Septic zombie, by LaCindina

Per coloro che si sentono particolarmente audaci ecco qualcosa che richiede un po’ più di fatica, ma il cui effetto finale è orripilante a dire poco.

E ora andate e spaventate, mie prodi! Non avete più scuse. 😉

Flaminia Russo

“L’autunno è una seconda primavera dove ogni foglia è un fiore” cit

Dopo questa botta di cultura torniamo a parlare di ciò di cui ci occupiamo veramente: futilità, ma futilità belle.

DSC_0059

Ora che la stagione lo consente ho potuto finalmente fare un trucco con un bel rossetto scuro, in particolare volevo dare tridimensionalità alle labbra senza farle sembrare “finte”.

ombre lips

per indenderci, non così

LABBRA:
Bene innanzitutto partire con le labbra ben idratate, quindi scrub periodici e prima di iniziare a truccarvi mettete un sottile strato di burro cacao, così che quando avrete finito il resto si sarà assorbito.

Primo step: matita labbra, per questo look ho usato Automatic Lip Pencil duo di Esteé Lauder, di una tonalità più scura rispetto al rossetto per dare l’effetto di tridimensionalità che cercavo. Anche se questo non fosse il vostro scopo, la matita trasparente andrebbe sempre passata per evitare che il rossetto, in un impeto di υβρις, esca dai confini impostigli.

Automatic_Lip_Pencil_Duo_06

Secondo step: rossetto, steso con un pennellino nel mio caso (anche e soprattutto per un fattore igienico), da applicare con qualunque metodo purché vi ci troviate.

il principe machiavelli

Il fine giustifica i mezzi cit Machiavelli sull’argomento make up

A seconda della necessità, si può considerare di passare nuovamente la matita per delineare il contorno e sfumarla verso l’interno delle labbra per creare una sottile sfumatura che da tridimensionalità ed è così chic.

DSC_0076

Magari correggete con un cotton fioc le imprecisioni, non come ho STOLTAMENTE fatto io

Considerando che il trucco si incentra tutto sulle labbra, il resto del makeup deve essere proporzionato, per la base ho puntato sulla luminosità e per gli occhi su un effetto profondità non troppo aggressivo.

DSC_0084

BASE: Come base ho usato il primer pore professional di Benefit mischiato al matita contouringfondotinta liquido Kiko Universal Fit nella tonalità Light Beige, così da ovviare al problema principale dei primer “pesanti” come quello Benefit ossia la difficoltà di stesura e lavorazione del prodotto.

Dopo aver steso il fondotinta misto a primer, ho dato un leggero senso di profondità usando la penna per contouring di Sephora, che ha il pregio/difetto di essere leggerissima una volta sfumata.

DSC_0054 DSC_0045

OCCHI: prima cosa primer –>Primer Potion re tutti i primer occhi, dopo di ciò ho usato due obretti dalla Naker 2:

Foxy è il primo, busted il penultimo

Foxy è il primo, pistol il quinto da destra

  • Foxy nella parte interna della palpebra e sull’arcata sopraccigliare per aprire lo sguardo,
  • Pistol dalla metà all’esterno dell’occhio, passandolo sul cut crease (dove la palpebra mobile incontra quella fissa), prendendo poi un pennello da eye liner ho applicato un po’ di obretto bagnato lungo l’attaccatura delle ciglia e a disegnare una piccola codina verso l’alto. Lo stesso ombretto è stato poi passato lungo l’attaccatura delle ciglia inferiori.

DSC_0055 DSC_0066

Attenzione particolare, invece, alle sopracciglia, riempite e disegnate con l’umilissimo ma valido kit Essence:

02 natural blonde (in realtà il marroncino è più chiaro di come sembra)

02 Natural Blonde (in realtà il marroncino è più chiaro di come sembra)

Ebbene questo è tutto, madamigelle, spero che l’articolo sia stato di vostro gradimento!

Elisa Yoshitake

Fotografa: Gaia Ravazzi
Modella: Diana Berti

Ombretto frantumato, insulto assicurato (Come ricompattare un ombretto)

Dopo il tanto apprezzato Balkis-quasi-senza-testa inauguriamo oggi un nuovo capitolo per ciompe andanti, quello del tragico momento in cui, trasportati gli ombretti per un tragitto superiore a tavolo-mano non possiamo che far danni spaccando e sbriciolando anche l’ombretto più tenace.

Il dramma di oggi riguarda la mia amata palette Neve Cosmetics (per capire a cosa mi riferisco, trovate qui la mia review), il cui packaging, c’è da dire,  non resisterebbe nemmeno all’urto contro un cuscino.

Screen-Shot-2013-07-01-at-23.31.00

Fotografi che spaccano ombretti per fare foto ahhhh

Scettica dei tutorial ma bramosa di ottenere un qualsivoglia risultato, anche un ombretto in polvere libera mi avrebbe accontentato, mi sono armata di attrezzi magici e ho tentato di ricompattare il povero ombretto caduto in battaglia.

11855565_10206079109010245_669386571_n

Il risultato: Gaia e Minnie sono felici

OCCORRENTE:
-Piccolo recipiente
-Pellicola o carta da forno
-Spatola per le più fortunate o cucchiaino, alle brutte MANI
-Piattino
-Alcol

STEP 1
Il primo step nonché il più masochistico, che vi farà persino versare qualche lacrimuccia è quello di prendere il vostro ombretto, fare un respiro profondo e frantumare quello che ne resta in modo da rimanere con la vostra cialdina vuota e il resto nel vostro piccolo recipiente.

11830312_10206075012067824_1238902201_n

STEP 2
Dopo aver realizzato di aver preso una decisione da cui non potrete fare ritorno, armatevi di alcol e iniziate a versare qualche goccia finché non si formerà una specie di cremina. Continua a leggere

Ragazze che odiano le proprie labbra sottili

Chi di noi non ha mai sognato delle labbra carnose, grandi e morbide? Chi di noi almeno una volta ha pensato alla chirurgia estetica oppure al filler per avere delle labbra stile Angelina Jolie?

Ovviamente non le fortunatissime ragazze dalle labbra carnose naturali ma solo chi si trova in eterna lotta contro un contorno labbra presso che inesistente e il dramma del: se sorrido si vede ancora il rossetto o sparirà insieme al mio labbro superiore? OTTIMA DOMANDA.

12165941_10206320217061849_1633793997_n

Mettiamo le mani aventi, non vi sto assolutamente suggerendo di unirvi al resto degli scimpanzé e provare l’ultima diavoleria che causa contusioni in stile Kylie Jenner challenge. Tutti ormai ricorrono a piccoli tricks (trucchi ndr) per rimpolpare ma a volte sono costosi e anche inutili perché non durano nel tempo. Esistono trucchi che uso ogni giorno e mi permettono di indossare un rossetto senza che le mie labbra  sembrino  una linea sottile e piatta.

video-undefined-27C6ABBB00000578-344_636x358

Non questo OVVIAMENTE

Continua a leggere

Smokey Eyes: quando il troppo stroppia

Il trucco più usato dalle Youtuber e dalle star riserva delle insidie degne di nota anche per le più esperte in fatto di trucchi.Sfortunatamente, molte di noi non nascono con l’occhio da cerbiatta perfetto per una sfumatura di nero oppure grigio rischiando spesso il tanto temuto effetto panda. Diciamocelo, lo smokey eyes non fa proprio per tutte, anzi.

Quante volte ci siamo adoperate con matita, kajal e pennello e guardandoci allo specchio dopo due ore di “aggiungi e sfuma”, ci siamo ritrovate come Taylor Momsen delle Pretty Reckless?Troppe a mio avviso.

12048790_10206241795661363_1906477631_n

Se vogliamo veramente fare le puntigliose, neanche il suo sostituto, l’apprezzatissimo  smokey eyes marrone, sta veramente bene a tutte.Una carnagione chiarissima tende ad ingrigirsi con questo tipo di trucco e l’effetto Kristen Stewart in Twilight è in agguato.

kristen-stewart-in-una-sequenza-di-twilight-92597

I trucchetti più facili da seguire sono: Continua a leggere